Intrattenimento
1

Brad Pitt e il giallo della violenza sui sei figli

23 settembre 2016
1034 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
Brad Pitt e il giallo della violenza sui sei figli

In virtù di qualche strano meccanismo mentale, ci rendiamo conto solo dopo una separazione che il nostro (o la nostra) ex coniuge si trovava ad essere una persona assolutamente sgradevole e provista di ogni difetto presente sulla faccia della Terra, un po’come quel Johnny Depp scopertosi estremamente violento e sadico solo dopo l’addio di Amber Heard o quel Brad Pitt che si trova oggi al centro delle cronache planetarie per via di supposte violenze perpetrate ai danni dei numerosi figli naturali e adottati con Angelina Jolie.

Esattamente come accaduto nel caso di Depp, la rottura tra Brad Pitt e Angelina si sta infatti trasformando in un infinito strascico polemico, costellato da reciproche accuse e da una sorta di giallo relativo ad una presunta indagine federale che si troverebbe pronta ad abbattersi su Brad Pitt, qualora la natura delle accuse di violenza domestica venisse chiarita e certificata nel dettaglio.

Pitt e Jolie divorziano

Stando a quanto sostengono alcuni rumors rimbalzati attraverso la Rete e amplificate dalla nota rivista online Tmz, la causa primaria della rottura tra Brad Pitt e Angelina Jolie sarebbe da rintracciarsi non nella presenza dei supposti tradimenti di lui (anch’essi relegati all’ambito dei rumors), ma proprio nella tendenza da parte dell’attore di urlare e maltrattare i sei figli comuni alla coppia, fino alla genesi di autentici episodi di violenza perseguibili in sede penale.

Mentre l’FBi smentisce l’esistenza di un’indagine a carico di Brad Pitt e la coppia si chiude nel silenzio più totale, preferendo legittimamente evitare che le loro parole possano venire travisate o diano adito ad altre code polemiche, Marion Cotillard zittisce le voci relative ad un suo eventuale coinvolgimento sentimentale con Brad Pitt, relegando il tutto all’ambito del pettegolezzo e dichiarando amore al suo attuale compagno, evidentemente non ancora assurto a quel ruolo di persona sgradevole che si fa strada solo a seguito di solenni rotture.

[adrotate banner=”13″]

Altri post che ti potrebbero interessare

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi sapere di più clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi