Intrattenimento
Like

Il figlio di Riina intervistato da Vespa ed è polemica

7 aprile 2016
1012 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
Il figlio di Riina intervistato da Vespa ed è polemica

Il successo commerciale e mediatico di Charles Manson e di altri serial killer nasce dal fatto che, in fondo, i cosiddetti “cattivi” stimolano una parte recondita del nostro animo e ci attraggono morbosamente, soprattutto se fanno Riina di cognome e se alle sorti della loro famiglia sono legati stragi e misteri decennali di casa nostra.

Non stupisce più di tanto, dunque che un giornalista scaltro e navigato come Bruno Vespa abbia voluto aggiudicarsi la presenza di Salvatore Riina nel corso della sua trasmissione Porta a Porta con l’intento di spingere l’intrattenimento verso confini pericolosi e ben consapevole del vespaio (nomen omen) che la sua scelta avrebbe potuto suscitare.

 

riinabrunovespa_emergeilfuturoL’intervista a Salvo Riina ha infatti riportato a galla le due imperiture tesi antitetiche che prevedono, da un lato, il diritto di cittadinanza televisiva di ogni opinione espressa e dall’altro una sorta di censura nei confronti del crimine e la volontà di togliere il microfono a chi di fatto non meriterebbe di impiegare l’informazione pubblica come palcoscenico delle sue malefatte.

Contro Vespa si sono scagliati Rosy Bindi, che ha parlato di “negazionismo della mafia”, Pietro Grasso, i familiari di Falcone Borsellino, Pierluigi Bersani, che ha disertato la sua presenza in studio, e il presidente 5 stelle della commissione di Vigilanza Rai Roberto Fico, andato all’attacco del nuovo direttore di Rai Uno Andrea Fabiano.

In difesa della propria scelta, Vespa ha replicato che l’unico modo di combattere la mafia è rappresentato dalla possibilità di conoscerla a fondo e di portare a galla anche le sue dinamiche umane e familiari, come nel caso di Riina jr, autore di un libro in cui descrive i 16 anni trascorsi al fianco del celebre padre latitante da una prospettiva squisitamente interna alla vicenda.

Senza addentrarsi troppo nei meandri di una bufera ampiamente prevista dai meteorologi di Porta a Porta, la questione, già tornata in auge con la presenza dei Casamonica in studio, rimane tutt’ora irrisolta, esattamente come quel antichissimo mistero che ci vede morbosamente attratti dal Male e dai suoi numerosi artefici.

[adrotate banner=”3″]

Altri post che ti potrebbero interessare

Commenti disabilitati

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi sapere di più clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi