Motori
1

In arrivo la Porsche Panamera 4 E-Hybrid

12 settembre 2016
1767 Visualizzazioni
0 Commenti
3 minutes read
In arrivo la Porsche Panamera 4 E-Hybrid

Se la sola idea di introdurre propulsori di tipo ibrido nel ridente circus della Formula 1 aveva fatto storcere il naso a puristi e amanti di rombi, sono state sufficienti tre stagioni agonistiche per assistere ad una totale riconversione del mercato, con i colossi del settore volenterosi di lanciarsi tra le braccia dell’elettrico e nuovi modelli pronti sulle rampe di lancio.

Persino in casa Porsche, dove ai tempi d’oro riuscirono a resistere alla tentazione del diesel e a tirar dritto per una lunga strada lastricata di sola benzina, hanno da tempo invertito la rotta e messo a punto una gamma di modelli ibridi che andrà a comprendere, entro breve, il modello Panamera 4 E-Hybrid, quarta variante della vettura ed evoluzione ultima dell’embrionale Panamera S Plug-in Hybrid, datata 2013 ed antesignana delle motorizzazioni “green” sotto il cofano Porsche.

panameraibrida_emergeilfuturo

Stando a quanto annunciato dalla casa di Stoccarda, la nuova Panamera 4 E-Hybrid sposterà tuttavia l’asticella della ricerca specifica di settore, andando ad introdurre nuovi strumenti deputati al controllo della potenza erogata dal doppio propulsore e rendendo sempre più interattiva e hi-tech la ricerca delle prestazioni, rese possibili a partire dai 462 cv complessivi, derivanti da una potenza pari a 330 cv erogata dal motore termico (2.9 litri V6 Bitrubo) e dai centotrenta e rotti cavalli aggiuntivi provenienti dal piccolo propulsore elettrico.

Sempre in base agli annunci ufficiali di Porsche, pare inoltre che il comparto elettrico montato sulla nuova Panamera, disponibile dal prossimo aprile, consentirà una piena ricarica del motore elettrico in sole 4 ore a fronte dell’acquisto del particolare caricabatterie fornito da Porsche, in assenza del quale ci vorranno circa 6 ore per giungere ad una piena ricarica, misura comunque più che ragionevole se raffrontata alla portata del motore in questione.

Dotata delle consuete prestazioni di livello eccelso, con accelerazione da 0 a 100 km/h raggiungibile in soli 4,6 secondi e velocità massima pari a 278 km/h, la nuova Panamera intende dunque fare leva sull’interazione tra il sistema di infotainment e la presenza di un motore ibrido per rendere il guidatore protagonista attivo di una nuova rivoluzione di tipo elettrico, a soli tre anni di distanza dall’introduzione di quegli stani propulsori in Formula 1 che, sul nascere, fecero storcere nasi e tappare orecchie ad ogni latitudine.

 

[adrotate banner=”7″]

Altri post che ti potrebbero interessare

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi sapere di più clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi