Motori
1

Tesla Model 3: la supercar elettrica diventa popolare

4 aprile 2016
1518 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
Tesla Model 3: la supercar elettrica diventa popolare

Ora che le automobili elettriche paiono diventate la nuova frontiera in materia di tendenze motoristiche, lo scetticismo e il sarcasmo che hanno circondato per anni le creature di Elon Musk paiono venuti meno e tutti i colossi hi-tech sognano in cuor loro di possedere quel comparto automotive sul quale Telsa ha iniziato ad investire in piena era di petrolio e gasolio

Se fino ad ora le automobili a marchio Tesla sono state dedicate ad un pubblico di eccentrici miliardari, disposti ad esborsi decisamente fuori portata per l’automobilista medio, l’avvento dell’utilitaria Model 3 rivoluziona completamente lo scenario in gioco, sdoganando finalmente i gioiellini prodotti dalla Tesla Motor anche presso fasce meno abbienti e dando il “la” alla completa opera di colonizzazione dei mercati.

teslamodel3australia

Atteso da una coda quasi infinita in Australia, il lancio di Tesla Model 3 ha infatti stabilito l’indiscusso interesse per i professionisti over 35 verso il nascente settore delle auto elettriche e trasformato l’evento in una sorta di show involontario, con acquirenti disposti ad accamparsi fuori dalle concessionarie ufficiali pur di mettere le mani per primi sul volante di Tesla Model 3, esattamente come accade ogniqualvolta Apple immette un nuovo smartphone sul mercato.

Venduta ad un prezzo base pari a 35 mila dollari, Tesla Motor 3 promette un’autonomia da record pari a circa 345 km, mantenendo prestazioni di altissimo livello (seppur distanti dai quelle dei precedenti modelli), con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 6 secondi netti e con la possibilità di inserire il pilota automatico in caso di stanchezza dell’utente.

Ricordando che il lancio australiano non è che un embrionale esprimento dell’effettivo approdo sui mercati, che in Europa avverrà non prima del 2018, la speranza di Elon Musk è quella che l’interesse verso il settore cresca a dismisura nel frattempo e che scetticismo e sarcasmo lascino il posto a quella che pare ormai destinata a diventare la tendenza dominantet in un’epoca storica stufa di petrolio e gasolio.

 

[adrotate banner=”3″]

Altri post che ti potrebbero interessare

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi sapere di più clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi