Salute e Benessere
1

Chirurgo prende a pugni l’infermiera nel corso di un intervento

19 maggio 2017
776 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
Chirurgo prende a pugni l’infermiera nel corso di un intervento

La collera, si sa, è un sentimento difficile da pianificare, razionalizzare o arrestare e, come un fiume in piena, prorompe nel nostro animo facendosi beffe della nostra razionalità e di tutte quelle barriere mentali che imporrebbero un certo contegno in determinati frangenti sociali o in circostanze lavorative in cui il mancato self control potrebbe costarci l’occupazione e il rispetto altrui.

Se le cronache planetarie sono dunque piene di episodi in cui la collera si è impadronita di soggetti di varia natura, spingendoli a compiere azioni che mai e poi mai avrebbero messo in atto a “mente fredda”, non era mai capitato, almeno fino ad ora, di assistere ad una rissa da saloon all’interno di una sala operatoria e di vedere il medico abbandonare bisturi e filo per darsi ad una scazzottata inarrestabile.

chirurgo pugni infermiera

Il bizzarro episodio, fortunatamente conclusosi senza conseguenze di rilievo per la vittima o per il paziente, ha avuto per protagonista un chirurgo cinese, lanciatosi al collo dell’infermiera di turno nel bel mezzo dell’operazione, sotto lo sguardo attonito di medici, anestesisti e di quelle telecamere che risultano ormai presenti in ogni angolo del pianeta Terra, pronte ad immortalare eventuali gallerie degli orrori e a portare alla ribalta illustri sconosciuti.

Rapidamente diventato virale, in virtù di uno sdoganamento globale favorito dalla pubblicazione del Daily Mail, il video che immortala la rissa in sala operatoria si è consumato all’interno della struttura ospedaliera di Lankao, nella provincia di Henan e sarebbe originato a partire dal motivazioni prive di natura professionale.

Stando alle prima ricostruzioni, pare infatti che il medico e l’infermiera fossero fidanzati e che le tensioni emotive tra i due si sarebbero acuite nei giorni antecedenti all’episodio, fino a giungere ad un apice non più sopportabile proprio quando le circostanze esterne avrebbero dovuto imporre un minimo di decoro.

La cosa più buffa, in tutto questo, è tuttavia la nota dell’ospedale di Lankao, attraverso la quale i direttori della struttura hanno reso nota la loro volontà di non agire attraverso provvedimenti disciplinari nei confronti del medico, legittimando così quella collera dolosa che dovremmo tutti imparare a controllare e gestire in corrispondenza della maturità anagrafica.

 

[adrotate banner=”4″]

Altri post che ti potrebbero interessare

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi sapere di più clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi