Scienza e Tecnologia
1

iPhone 8, niente sensore per le impronte?

22 giugno 2017
1194 Visualizzazioni
0 Commenti
3 minutes read
iPhone 8, niente sensore per le impronte?

In attesa che il nodo gordiano relativo a fattezze e funzionalità di iPhone 8, forse il dispositivo più atteso di sempre, si sciolga e che l’azienda di Cupertino metta a segno quel colpo ad effetto in grado di dare un effettivo senso ad un anniversario decennale, la matassa per piano diramarsi e i rumors offrire un quadro sempre più esaustivo delle reali intenzioni relative al nuovo top di gamma della Mela.

Dando dunque per assodate dimensioni, tipologia di schermo, processore e comparto fotografico, pare che in casa Apple si trovino intenti a definire gli ultimi dettagli, attanagliati da amletici dubbi incentrati sulla presenza di quel sensore per le impronte digitali che un in un tempo non molto lontano pareva destinato a definire gli standard dell’industria di settore e che oggi si trova invece a venire percepito quasi più alla stregua di un fastidio, che non di una reale protezione.

iphone 8 touch id

Secondo quanto scritto e divulgato dall’analista americano Timothy Arcuri, Apple si troverebbe infatti in cerca di una soluzione alternativa, in grado di includere il sistema di riconoscimento Touch ID, ma in modo profondamente differente da quanto mostrato fino ad oggi dal nutrito universo Android.

La presenza del sensore per le impronte digitali potrebbe dunque trovarsi ad essere meno scontata del previsto e, in alternativa, Apple starebbe vagliando l’idea di dare vita ad un nuovo sistema basato su ultrasuoni, oppure di votarsi in direzione di quel riconoscimento dell’iride ormai anch’esso divenuto abbastanza canonico.

Tutte e tre le opzioni in ballo (Touch ID, iride e ultrasuoni) previste sul futuro iPhone 8 (ammesso che il telefono si chiami realmente così, dato che persino la nomenclatura ufficiale appare in dubbio) prenderebbero il via da uno status quo che prevede la totale assenza di tasti fisici nello schermo borderless e quindi la necessità di integrare eventuali funzioni di riconoscimento nei meandri dello stesso display, ormai trasformato in una sorta di “tutto fare” a livello hardware.

In attesa che il mese di ottobre si manifesti, portando in dote l’ottavo capitolo della saga telefonica di Cupertino, i vari nodi gordiani che avvolgono la genesi del telefono paiono dunque sciogliersi lentamente sotto i colpi dei rumors provenienti da Oltreoceano, sempre ammesso che Apple non decida di spiazzare tutti all’ultimo momento e di rendere ancor più indimenticabile il decimo anniversario di iPhone.

 

[adrotate banner=”6″]

Altri post che ti potrebbero interessare

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi sapere di più clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi