Scienza e Tecnologia
Like

Samsung: rimborsi per Galaxy S6 e smartphone “a conchiglia” in arrivo

17 novembre 2015
792 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
Samsung: rimborsi per Galaxy S6 e smartphone “a conchiglia” in arrivo

Senza volere girare troppo intorno al problema, è facile ammettere che Samsung Galaxy S6 si è rivelato un colossale flop di mercato, tanto da spingere l’azienda coreana a correre in direzione di ripari e ritirate che prevedono ingenti rimborsi a chiunque acquisterà il telefono per Natale e addirittura il lancio di una variante “a conchiglia”.

Samsung ha infatti reso nota la strategia di marketing attraverso la quale intende liberarsi dei numerosi S6 rimasti in magazzino nel nostro Paese, in attesa del settimo capitolo della saga; strategia che prevede l’accordo con uno specifico operatore (3 Italia) e la presenza di rimborsi pari a 50 euro per S6 e a 100 euro per S6 Plus sul valore d’acquisto del prodotto, in caso appunto l’utente decida di operare la duplice conversione verso Tre e Samsung.

La promozione è valida fino al 7 gennaio 2016, previa registrazione sulla piattaforma Samsung People, e irimborsi verranno erogati non al momento dell’acquisto, ma entro il 28 febbraio, di modo da non fare apparire l’operazione alla stregua di una semplice promozione condita da sconti vari.

Ad animare gli animi degli appassionati di tecnologia sono tuttavia le strane fotografie apparse sul web di un presunto esemplare di Samsung a conchiglia, condoppio display che dovrebbe riportare in auge la moda imperante alla fine del decennio scorso e andare a costituire un’alternativa credibile ai comuni smartphone, Galaxy S6 in primis.

Stando alle indiscrezioni, lo strano modello, al momento identificato mediante la sigla alfanumerica SM-W2015, andrebbe ad abbinare caratteristiche tecniche di primissima fascia (3GB di Ram, processore octa-core da 2.1 GigaHertz, fotocamera principale da 16 megapixels) con un’estetica retrò e con la possibilità di disporre di quel doppio display che fece la fortuna di Motorola in un’altra era geologica della tecnologia.

Dal momento che SM-W2015 gode di certificazione TENAA è più che legittimo ritenere che lo smartphone rappresenti una delle prossime trovate di Samsung e una variante di quel S6 con cui l’azienda intendeva invertire la rotta a proprio vantaggio, trovandosi tuttavia travolta da un colossale flop di mercato.

[adrotate banner=”4″]

Altri post che ti potrebbero interessare

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi sapere di più clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi