Scienza e Tecnologia
1

Skype down in tutto il mondo: attacco hacker?

21 giugno 2017
1158 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
Skype down in tutto il mondo: attacco hacker?

In un mondo in cui atti terroristici e attacchi di varia natura sono ormai tristemente divenuti motivo di vanto, tanto da venire rivendicati spesso in modo improprio e in totale assenza di un’azione diretta, il corrispettivo informatico della pratica (fortunatamente meno cruento e doloroso) è rappresentato dalla volontà, da parte di alcuni gruppi hacker, di auto-attribuirsi malfunzionamenti e crash di varia natura che colpiscono le principali applicazioni e i principali servizi online, spesso senza una vera causa di natura dolosa.

Accade così che all’indomani della colossale serie di disservizi e malfunzionamenti che hanno colpito Skype ad ogni latitudine, dalle parti di Microsoft si tenda a non prendere troppo sul serio la repentina rivendicazione operata via Twitter dal gruppo Cyber Team, lesto ad alzare la metaforica mano non appena i problemi hanno cominciato ad emergere sul popolare servizio di messaggistica istantanea e ad attribuirsi ogni responsabilità dell’accaduto.

skype down

Facendo un passo indietro (per chi non se ne fosse accorto), verso la tarda mattinata della giornata di ieri, Skype ha cominciato ad accusare rallentamenti a malfunzionamenti, rendendosi gradualmente inservibile in tutto il mondo e andando in down pressoché in ogni dove, soprattutto in Europa, dove è stato fatto registrare l’epicentro funzionale del disservizio.

Una volta ripristinata la funzionalità del servizio, andato a singhiozzo per quasi tutta la giornata di ieri, resta dunque da chiarire la natura della problematica, dato che la concomitanza con il rilascio di un aggiornamento del servizio e della preview del “nuovo Skype”, ideato in simultanea con Windows 10 Creator Update, potrebbero far ricadere il down entro gli angusto confini della stessa Microsoft, a prescindere da quanto sostenuto da tutti coloro che credono che gli attacchi informatici debbano necessariamente essere motivo di vanto, come una medaglia da appuntarsi al petto.

 

[adrotate banner=”5″]

Altri post che ti potrebbero interessare

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi sapere di più clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi