Scienza e Tecnologia
1

WhatsApp, nuovo upgrade con due importanti funzioni

23 giugno 2017
2016 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
WhatsApp, nuovo upgrade con due importanti funzioni

Dopo aver smarrito un po’ la retta via con l’introduzione dell’odiatissima funzione “Storie” ed essersi in parte fatta perdonare con la realizzazione dell’atavica promessa legata ai messaggi revocabili, WhatsApp si appresta ora a consolidare lo status quo acquisito mediante una sorta di aggiornamento delle sue nuove funzioni, volto ad ampliarne ed estenderne le intrinseche possibilità.

Attraverso il rilascio del nuovo aggiornamento, il servizio di messaggistica istantanea facente capo alla Facebook Inc. ha deciso di evitare ulteriori rivoluzioni copernicane per concentrarsi sulle funzioni maggiormente apprezzate dagli utenti, andando ad estendere le possibilità legate alla revoca dei messaggi e di ampliare la quantità di spazio a disposizione dei contenuti scambiati via messaggio dai fruitori dell’app.

WhatsApp

Per quanto riguarda la funzione di revoca, a partire da oggi sarà infatti possibile avere a disposizione un maggior lasso di tempo per mettere in atto ripensamenti dell’ultimo minuto, visto che i canonici 5 minuti per la revoca, sono stati estesi alla misura pari a 512 secondi e che sarà dunque possibile cancellare un messaggio inviato (nella speranza che non sia ancora stato letto) per più di otto minuti.

L’altra importante novità riguarda, come premesso, l’estensione dello spazio multimediale a disposizione nei singoli messaggi, con la possibilità di scambiare foto, video, archivi compressi o altri file piuttosto “pesanti” fino ad un limite pari a 100Mb, per il momento solo su Android, mentre per iOS resta temporaneamente in vigore il limite precedente.

Seppur non degne di nomee e appellativi rivoluzionari, le recentissime modifiche strutturali apportate da WhatsApp decidono saggiamente di migliorare quanto già presente nell’app e di andare finalmente incontro a quel gradimento di pubblico troppo spesso trascurato per tentare assurde strade finalizzate a rendere l’app sempre più simile a Facebook o ad un social network qualunque.

 

[adrotate banner=”6″]

Altri post che ti potrebbero interessare

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi sapere di più clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi