Sport
4

Alex Schwazer di nuovo positivo al doping!

22 giugno 2016
2571 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
Alex Schwazer di  nuovo positivo al doping!

Un po’ come accade nelle fiabe, le parabole individuali degli atleti riescono ad appassionarci quando danno prova della loro umanità e della capacità di rialzarsi dopo ogni caduta, come recentemente accaduto ad Alex Schwazer, passato in pochi istanti da gloria nazionale a truffatore di prima categoria e recentemente riaffacciatosi sulle scene con l’intento dimostrare il suo valore umano e la sua capacità di correre più forte del passato e di quell’ombra del doping che pareva destinata a seguirlo in eterno.

Purtroppo, non tutte le fiabe sono destinate a concludersi con un lieto fine e quella di Alex Schwazer potrebbe chiudersi molto prima del canonico “e vissero felici e contenti” a causa di una nuova positività ad un test antidoping che ha portato alla luce il ricorso a sostanze anabolizzanti dell’atleta azzurro proprio in prossimità del suo rientro dalla lunga squalifica comminata il 30 luglio del 2012.

alexschwazerpositivo_emergeilfuturo

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, Schwazer sarebbe infatti risultato positivo ad un controllo antidoping svoltosi a Vipiteno ad inizio anno e sarebbe dunque nuovamente incappato in un errore destinato questa volta a chiudere la sua carriera senza ulteriori possibilità di redenzione.

Ancora da verificare, la notizia della nuova positività ai test antidoping colpisce l’atleta e il suo staff a poco tempo di distanza da quel successo fatto riportare sulle strade di Roma che aveva fatto ricredere molti detrattori e spinto l’opinione pubblica a guardare con occhi più benevoli la partecipazione di Alex a Rio 2016, magari tifando per una medaglia d’oro in grado di lavare via per sempre la macchia dell’infamia e di mostrare al mondo come il precedente errore non fosse solo stupido, ma anche inutile.

Mentre lo staff del marciatore azzurro si affanna a negare l’eventualità, marchiandola come impossibile, il destino e la futura gloria di Schwazer appaiono ormai seganti e un probabile riscontro avrebbe il sapore della beffa per tutti coloro che hanno voluto credere in lui e sostenerlo fino all’ultimo e che ora si trovano destinati a cadere lungo una parabola umana che ricorda più da vicino un film dell’orrore che una fiaba per bambini.

 

[adrotate banner=”3″]

Altri post che ti potrebbero interessare

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi sapere di più clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi