Universo Bambini
1

Al via la Settimana dell’allattamento al seno

3 ottobre 2016
1283 Visualizzazioni
0 Commenti
3 minutes read
Al via la Settimana dell’allattamento al seno

Per quanto i surrogati industriali del latte materno attualmente in commercio risultino ampiamente sicuri e provvisti dei principi nutritivi necessari alla crescita del bambino, nulla al mondo può sostituirsi all’allattamento al seno, dato che dal prezioso siero materno transitano principi immunitari, cellule staminali di tipo epatico e anticorpi necessari non solo al mantenimento salute della prole, ma anche ad impedire che nel corso della crescita il bimbo possa cadere vittima di patologie e problematiche organiche.

Premesso che la libertà di allattare o meno resta confinata ad una sfera decisionale individuale e che non vi è ragione alcuna per mortificare una neo-mamma che non se la sente di intraprendere la lunga strada dell’allattamento, è comunque compito delle istituzioni sanitarie e della società civile cercare di vincere le resistenze e le remore in materia, andando ad illustrare nel dettaglio tutte le evidenze scientifiche in materia e cercando di far capire che, quella che può sembrare una rinuncia, non è altro che il primo e più grande atto di amore che una madre può fare.

settimanaallattamento_emergeilfuturo

Per questa ragione, la consueta settimana dedicata all’allattamento materno vedrà la presenza di decine di iniziative rivolte a promuovere la pratica nel nostro Paese, dove le statistiche parlano di un numero sempre crescente di mamme che decidono di votarsi in direzione di formulazioni artificiali anche a fronte di un’abbondante disponibilità della materia prima.

Con l’intento di ribadire che il latte materno dovrebbe rappresentare, secondo le linee guida dell’Oms, l’unico alimento fino al compimento dei sei mesi d’età, la Penisola si animerà nel corso dei prossimi giorni di flash mob dedicati, esibizioni di allattamento nella piazze italiane, campagne informative condotte dall’interno di tutti gli ospedali nostrani, open day in cui sarà possibile confrontarsi con gli esperti e di numerose altre iniziative che mirano marcatamente a scuotere e sensibilizzare l’opinione pubblica di fronte ai rischi derivanti dalla rinuncia ad allattare.

Dato che iniziative e campagne informative differiranno da regione a regione a seconda delle intenzioni messe in campo dalle varie Asl e delle specifiche problematiche che affliggono le differenti porzioni geografiche dell’Italia, chiunque fosse interessato può consultare i sto della popria azienda sanitaria di riferimento e partecipare a vari eventi previsti per la settimana, magari prima di votarsi acriticamente in direzione di quei surrogati industriali che, per quanto sempre migliori, non riusciranno mai a raggiungere il livello di perfezione presente nel prezioso latte materno.

 

[adrotate banner=”4″]

Altri post che ti potrebbero interessare

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi sapere di più clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi