Universo Bambini
1

Bambino “nasce” tenendo in mano la spirale della madre

5 maggio 2017
5256 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
Bambino “nasce” tenendo in mano la spirale della madre

Se tutti coloro che si affidano ai contraccettivi per evitare gravidanze indesiderate conoscono alla perfezione (o dovrebbero conoscere) la percentuale di rischio connessa con il fallimento di ogni singolo dispositivo medico presente sul mercato, nessun genitore “involontario” si aspetta di vedere il proprio figlio nascere brandendo il contraccettivo che avrebbe dovuto, in linea teorica, impedire che il minuscolo spermatozoo giungesse a destinazione e desse vita alla creaturina.

L’insolito e divertente episodio ha avuto luogo in Texas, dove un neonato, di nome Dexter, è “venuto alla luce” tenendo in mano la spirale contraccettiva che avrebbe dovuto impedire la sua nascita, divenendo rapidamente l’inconsapevole testimonial di una campagna per la vita e dell’intrinseca fallibilità dei sistemi anti-concezionali presenti in commercio.

dexter

Divenuto virale su internet, l’originale scatto del bimbo che tiene in mano la spirale è stato diffuso dalla madre Lucy su Facebook ed ha rapidamente raggiunto un numero di condivisioni pari a 70 mila unità, attirando rapidamente l’attenzione di numerosi quotidiani ed emittenti (The Sun e Fox News per primi), lesti nell’accaparrarsi la notizia e nel divulgarla in tutto il mondo.

Accompagnata dalla didascalia “Mirena ha fallito” (in cui Mirena è il nome commerciale della particolare spirale), la foto è stata resa possibile dall’incredibile forza del piccolo, determinato a nascere in barba alle condizioni avverse, e alla benemerenza della famiglia di Lucy, pronta ad accogliere alla stregua di una benedizione l’annuncio relativo all’inaspettata e indesiderata gravidanza.

Frutto logicamente di una manomissione operata per finalità “artistiche”, dato che il piccolo è nato attraverso parto cesareo e che i neonati non stringono nulla tra le mani di loro spontanea volontà, non avendo ancora sviluppato il senso della percezione tattile, la foto è dunque stata apprezzata per la sua geniale valenza simbolica e per una trovata del tutto inedita.

Innamorata del suo bambino non pianificato, Lucy ha dunque potuto raccontare al mondo una storia dall’incredibile finale e rendere conto davanti all’umanità intera di quanto la gioia della maternità si accompagni spesso a quell’infinitesimale percentuale di rischio che nessuno calcola mai al momento di affidarsi agli anticoncezionali.

 

Altri post che ti potrebbero interessare

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi sapere di più clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi