Universo Bambini

Ragazza incinta scopre di essere allergica al proprio feto

Ragazza incinta scopre di essere allergica al proprio feto

Tutte le patologie autoimmuni trovano la loro radice in una sorta di cortocircuito organico che spinge il sistema immunitario ad accanirsi contro alcune componenti corporee, assolutamente innocue, o contro preziosi nutrimenti (come il glutine), scambiati per errore con agenti patogeni e soggetti ad un attacco continuo in grado di dare luogo ad una condizione infiammatoria cronica. Se le cronache mediche abbondando dunque di soggetti vittime di problematiche infiammatorie a carico del tratto digerente e dell’intestino in particolare, nessuno...

2 anni fa
2221
0
1
Bambino “nasce” tenendo in mano la spirale della madre

Bambino “nasce” tenendo in mano la spirale della madre

Se tutti coloro che si affidano ai contraccettivi per evitare gravidanze indesiderate conoscono alla perfezione (o dovrebbero conoscere) la percentuale di rischio connessa con il fallimento di ogni singolo dispositivo medico presente sul mercato, nessun genitore “involontario” si aspetta di vedere il proprio figlio nascere brandendo il contraccettivo che avrebbe dovuto, in linea teorica, impedire che il minuscolo spermatozoo giungesse a destinazione e desse vita alla creaturina. L’insolito e divertente episodio ha avuto luogo in Texas,...

2 anni fa
6353
0
1
Padova, siringhe nei bagni di pediatria

Padova, siringhe nei bagni di pediatria

L’ondata di tossicodipendenza, legata al consumo per endovenosa di eroina, che ha investito l’Europa nel corso degli anni ‘70 e ‘80 del secolo scorso portava in dote, non solo un carico di allarme relativo alla possibile aggressività sociale dei soggetti in crisi di astinenza, ma anche la psicosi legata all’accidentale contatto con una siringa infetta gettata via e con la conseguente possibilità di contrarre infezioni potenzialmente letali senza aver mai fatto uso di stupefacenti o aver adottato comportamenti a rischio. Per quanto...

2 anni fa
3686
0
1
Creato un ventre artificiale per salvare i bimbi prematuri

Creato un ventre artificiale per salvare i bimbi prematuri

Anche a fronte del netto implemento tecnologico fatto segnare nel corso degli ultimi decenni dalla scienza ostetrica, la possibilità di venire al mondo con troppo anticipo rispetto alla “naturale scadenza” fissata nei fatidici nove mesi rappresenta tutt’ora una grave fonte di pericolo per i neonati e un fattore di rischio che cresce in modo inversamente proporzionale alle dimensioni dell’anticipo che rende necessaria la fuoriuscita estemporanea dal grembo materno. Se fino ad ora incubatrici e macchinari hi-tech sono riusciti a...

2 anni fa
2686
0
1
Partorisce in coma e si risveglia al termine del travaglio

Partorisce in coma e si risveglia al termine del travaglio

Anche a fronte delle più moderne tecniche ostetriche e ginecologiche, le cronache planetarie continuano tristemente ad abbondare di casi legati a decessi occorsi durante il parto, dovuti principalmente ad un pregresso quadro clinico della partoriente, non adeguatamente vagliato, oppure a quell’assenza di accortezza da parte dei medici che porta a confondere un intervento di routine con una semplice passeggiata all’aria aperta. Diffuso principalmente in paesi in cui il livello di assistenza medica è ancora lontano dal raggiungere gli...

2 anni fa
3511
0
1
Entra in come dopo aver partorito due gemelli

Entra in come dopo aver partorito due gemelli

Prima ancora della lotta ai virus e alle infezioni batteriche che minavano alla base l’aspettativa di vita media, la più grande conquista della (tanto vituperata) medicina moderna riguarda la possibilità di traghettare il più naturale degli eventi all’interno di una sorta di “area protetta” e di porre rimedio a tutti quei decessi che contrassegnavano il parto prima dello sviluppo delle attuali tecniche ostetriche ed infermieristiche. Capita così che le tragiche complicazioni legate al parto non rappresentino più da anni...

2 anni fa
3340
0
1
India, trovata una bambina che viveva nella foresta

India, trovata una bambina che viveva nella foresta

La mitologia e la letteratura abbondano di eroi in grado di sopravvivere all’abbandono genitoriale e di riuscire a vivere a stretto contatto con le natura selvaggia ed incontaminata, aumentando così le loro capacità sensoriali, la loro abilità nella caccia e la loro resistenza organica, fino a sviluppare qualità quasi divine e comunque superiori a quelle possedute dai loro coetanei, ammorbati dagli agi e dei vizi della civiltà. Se fino ad oggi, Romolo e Remo allattati dalla lupa, il buon selvaggio di Rousseau, Mowgli Tarzan sono rimasti...

2 anni fa
3130
0
1
Si rompe una tubatura al Gemelli, trasferiti i bambini

Si rompe una tubatura al Gemelli, trasferiti i bambini

In un’Italia sanitaria contraddistinta da sempre da una doppia velocità di avanzamento, può tranquillamente accadere che la ricerca di settore produca esiti innovativi tali da assurgere agli onori delle cronache mondiali (si pensi, ad esempio, ai recenti casi di trapianto effettuati a Torino) e che le medesime cronache si trovino il giorno successivo infarcite da quell’obsolescenza e fatiscenza delle strutture che rappresenta ormai una piaga endemica del nostro comparto sanitario. Pochi giorni dopo aver annunciato il successo di una...

2 anni fa
2708
0
1
I neonati italiani sono tra i più piagnoni al mondo

I neonati italiani sono tra i più piagnoni al mondo

Prima di mettere al mondo figli, tutti noi confidiamo (spesso a torto) di poter porre limite ai futuri capricci mediante il ricorso alle nostre abilità pedagogiche e di poter indirizzare i nascituri sulla proverbiale “retta via” tramite l’uso di calma, pazienza e virtù, facendo affidamento sul fatto che alcune caratteristiche immutabili del nascituro vengano a corrispondere alle nostre aspirazioni e che il bebè porti in dono la medesima calma e tranquillità che noi stessi ci proponiamo di affinare nel corso degli anni. Dato che, in...

2 anni fa
26844
0
3
Autismo, verso la diagnosi precoce

Autismo, verso la diagnosi precoce

Pur non avendo una cura specifica risolutiva, data la pluralità di cause che intervengono nel fenomeno e la difficoltà di ricondurlo ad una patologia specifica, l’autismo risulta comunque passibile di un complesso sistema di trattamenti in grado di mitigare il quadro sintomatologico di riferimento e di consentire ai pazienti di vivere una vita il più possibile “normale”, grazie ad un supporto medico in grado di agire tanto sul versante psicologico della condizione, quanto sul suo substrato neurologico. Come accade per tutte le...

2 anni fa
2139
0
1

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi sapere di più clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi