fbpx
Intrattenimento
Like

Concerto del Primo Maggio: Skunk Anansie e Asian Dub Foundation

16 marzo 2016
1147 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
Concerto del Primo Maggio: Skunk Anansie e Asian Dub Foundation

A differenza dei festival tematici e dalle rassegne in salsa rock che animano le metropoli durante le afose sere estive, il tradizionale Concertone del Primo Maggio possiede ogni anno garanzia di sicuro successo di pubblico, a prescindere dal contesto storico del momento, dal clima previsto per la giornata e dal carnet di artisti che si alternano sul palco di Roma nel corso di brevi performances condite da brani nuovi e storici successi.

In attesa di conoscere i nomi dei conduttori che animeranno la diretta televisiva e che porteranno a casa gran parte dello sforzo mediatico della giornata, l’evento organizzato da Cgli, Cisl e Uil per celebrare la Festa dei Lavoratori vedrà la presenza degli Skunk Anansie in qualità di headliners, degli Asian Dub Foundation e di numerosi gruppi pronti a recitare il loro ruolo di “contorno”, ma non troppo.

concertoprimomaggio

Tornati a nuova vita dopo essersi persi nei meandri di fine anni ’90 e nelle velleità soliste di Skin, gli Skunk Anansie si apprestano dunque a ricevere una sorta di consacrazione ufficiale del loro risorto appeal, utile magari a sdoganare presso un pubblico di giovanissimi un’immagine un po’ diversa di quella medesima Skin nota ai teenagers più per le sue improbabili vesti di giudice di X Factor che non per i successi conseguiti all’epoca di Stoosh.

Tra gli altri nomi in cartello, spiccano quello degli Dubioza Kolektiv, portabandiera dell’immancabile intermezzo rock balcanico, degli abituè Modena City Ramblers e degli emergenti The Giornalisti, per i quali la possibilità di esibirsi di fronte ad un pubblico tanto vasto e tanto bendisposto potrebbe risultare alla stregua di un ulteriore trampolino di lancio per la loro parabola musicale.

A poco più di un mese dalla domenica di festa, l’attesa pare già dunque essere entrata nel vivo (complici le uggiose giornate di fine marzo) e con essa la consapevolezza del potenziale di una manifestazione ormai tanto radicata nell’immaginario collettivo da tradursi in un successo a priori e a prescincere dai nomi che comporranno la line up definitiva.

 

[adrotate banner=”3″]

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi sapere di più clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi