fbpx
Intrattenimento
1

Micaela Ramazzotti, tre nuovi film in arrivo

19 luglio 2016
2078 Visualizzazioni
0 Commenti
3 minutes read
Micaela Ramazzotti, tre nuovi film in arrivo

Quando conquistò l’Oscar per la sua interpretazione di Fargo, l’attrice Frances McDormand, moglie del regista della pellicola Joel Coen, commentò ironicamente il premio ricevuto, sostenendo che, se la maggior parte delle attrici è spesso costretta ad andare a aletto con registi e produttori per raggiungere la fama planetaria, lei aveva addirittura dovuto sposarne uno.

Ironia a parte, capita spesso che i sodalizi artistici diano vita ad unioni umane durature e viceversa, come nel caso di Micaela Ramazzoti, abilissima attrice nostrana e moglie di Paolo Virzì, alle cui fortune registiche ha contribuito in modo notevole e dal cui talento alla regia deve molto, in termini di creazione di personaggi ricalcati su misura per esaltare le sue doti e il suo talento.

micaelaramazzotttitrefilm_emergeilfutro

Proprio dalla nuova fatica di Virzì, “La Pazza Gioia”, prende il via quello che è considerato unanimamente come l’anno della consacrazione per la Ramazzotti, pronta a sbarcare nelle sale con quattro pellicole profondamente differenti tra loro e utili mostrare al pubblico, in caso ce ne fosse bisogno, le infinite abilità di caratterista dell’attrice, maestra nell’operare trasformazioni fisiche e psicologiche sullo schermo, quasi alla stregua di una “variante rosa” del compianto Gian Maria Volontà.

Mentre nella Pazza Goia, già nelle sale ed acclamato da critica e pubblico, Micaela si cala abilmente nella parte di una ragazza con problemi psichici alle prese con una fuga ricalcata sullo stile di Thelma e Louis, l’attrice andrà a completare lo spettro di ruoli possibili con tre ulteriori pellicole che la terranno impegnata per lungo periodo.

La Ramazzoti sarà infatti la protagonista dell’ultimo lavoro di Cristina Comencini, “Qualcosa di nuovo” (in sala ad ottobre), per poi completare il ricco cast di “Una Tenerezza” di Gianni Amelio ed infine terminare la sua personale maratone cinematografica con “Una Famiglia” di Sebastiano Riso, sul quale vige ancor a il massimo riserbo relativo a trama e sceneggiatura.

Passando dal tema delle case di cura a vicende molto più di attualità, Micaela Ramazzoti darà dunque prova del suo talento, magari con il segreto sogno di conquistare un giorno l’ambito premio Oscar e di poter rispolverare dal tappeto rosso quella celebre battuta della McDormand che calza a pennello in caso di lungo e fruttuoso sodalizio artistico tra attrice e regista.

 

[adrotate banner=”7″]

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi sapere di più clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi