fbpx
Scienza e Tecnologia
Like

Facebook, in arrivo la “richiesta di messaggio” per chattare in libertà

28 ottobre 2015
1154 Visualizzazioni
0 Commenti
3 minutes read
Facebook, in arrivo la “richiesta di messaggio” per chattare in libertà

Concepito tra le anguste mura di un college americano e ideato proprio per mettere in contatto studenti ed ex studenti, Facebook si è rapidamente trasformato nel luogo ideale in cui dialogare con emeriti sconosciuti, stringere improbabili amicizie da un capo dell’altro del mondo e arrampicarsi in sterili polemiche con persone che di fatto non incontreremo mai, se non attraverso il filtro di uno schermo.

Dato che le iniziali restrizioni legate alla reale conoscenza del soggetto con il quale intendiamo metterci in contatto esistono solo all’interno di regolamenti che nessuno legge mai, Zuckerberg ha deciso di fare cadere uno degli ultimi veli che adombravano il suo social network, andando adintrodurre una funzione che consente di dialogare con utenti che non sono nostri “amici” né sul sito, né tanto meno nella vita reale (ammesso che esista ancora qualcosa di simile).

Tramite la funzione “richiesta di messaggio” , fortemente voluta dal responsabile di Messenger David Marcus, sarà presto possibile invitare chiunque, a prescindere da lontananza ed amicizia, a chattare con noi e la funzione verrà segnalata da un’apposita notifica atta appunto a denotare la volontà di contatto temporaneo da parte di altri utenti che non intendono comunque, al momento, giungere a forme di connessioni più strette o vincolanti, come l’amicizia.

Dietro le dichiarazioni di facciata e l’entusiasmo dei responsabili di Facebook si cela l’ovvia volontà di sdoganare sempre più il social network come mezzo di comunicazione globale, facilitandone l’accesso e cercando piano piano di rimpiazzare le abitudini legate a WahtsApp (sempre di proprietà della società californiana) e consimili con quella incentrata ad un dialogo perenne condotto in modalità interna al sito e senza il ricorso ad altre applicazioni complementari.

Tolta la patina di retorica, su Facebook cambierà in realtà molto poco, dal momento che, salvo espressa volontà degli utenti, risulta già possibile inviare e ricevere messaggi da chiunque, solo che mentre ad oggi la posta inviata da utenti che non condividono connessioni con noi finisce desolatamente nella casella “altro”, d’ora in poi esisterà una notifica apposita, ideata per impedire la perdita dei messaggi spediti da utenti sicuramente appartenenti alla cerchia di amicizie e nemmeno a quella, ancor più angusta, dei nostri college e delle nostre scuole.

[adrotate banner=”6″]

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi sapere di più clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi