fbpx
Scienza e Tecnologia
1

IPhone 8, in arrivo una rivoluzione totale?

1 Dicembre 2016
912 Visualizzazioni
0 Commenti
3 minutes read
IPhone 8, in arrivo una rivoluzione totale?

Se le indiscrezioni relative al prossimo modello di iPhone cominciano generalmente a serpeggiare non appena le code fuori dagli Apple Stores vanno scemando, il lancio del settimo capitolo della saga di Cupertino, per quanto tecnicamente ineccepibile, ha lasciato una sorta di amaro in bocca tale da dare vita al consueto valzer di rumros con largo anticipo sulle previsioni, dato che iPhone 7 si configura evidentemente non come punto di approdo finale di una ricerca, ma come passaggio di transizione verso qualcosa di veramente mirabolante.

Cercando di riassumere un po’ le miriadi di indiscrezioni susseguitesi nel corso degli ultimi mesi, pare tuttavia emergere un ritratto piuttosto attendibile dei capisaldi intorno ai quali dovrebbe ruotare la vera rivoluzione in casa Apple, in previsione di un decennale dal lancio del primo telefono che viene percepito dalle parti di Cupertino alla stregua di un appuntamento epocale, almeno quanto l’esordio assoluto nel campo della telefonia.

iphone2017_emergeilfuturo

Salvo colpi di scena dell’ultimo minuto, iPhone 8, in uscita nel 2017, dovrebbe montare un particolare display ricurvo ad Oled, in cui la porzione dedicata alla scocca dovrebbe essere ridotta ai minimi termini, seguendo l’esempio messo in campo da XiaomI, andando così a realizzare un dispositivo a tutto schermo, quasi completamente trasparente e privo di un margine consistente.

Anche per quanto riguarda le modalità di ricarica inversione wireless, pare ormai assodato che Apple si sita cimentando per sdoganare definitivamente un sistema fino ad ora rimasto nelle intuizioni dei produttori e per andare ad affiancare (e forse sostituire) tutti quei cavi che ad oggi risultano anacronistici, a fronte di un implemento di tecnologia in grado di condurre a risultati analoghi senza troppi fili e senza dover usare il telefono nell’angusto perimetro definito dalla lunghezza del cavo stesso.

Ovvi miglioramenti previsti anche nel comparto fotografico che dovrebbe dotarsi, non solo di fotocamere sempre più potenti e performanti, ma anche di un doppio stabilizzatore ottico previsto tanto all’anteriore quanto al posteriore per garantire scatti sempre più simili a quelli partoriti da una vera macchina fotografica digitale e per rendere lo smartphone sempre più alla stregua di un dispositivo onnicomprensivo.

In attesa di ulteriori rivelazioni in merito a processori e componentistiche hardware, pare comunque chiaro che il 2017 assisterà a quella rivoluzione solo sfiorata con il settimo capitolo della saga e rimandata a più riprese, anche per tenere sempre acceso quell’interesse sui prodotti di casa Apple che pare non scemare nemmeno al calare delle infinite code fuori dagli Apple Stores.

 

[adrotate banner=”6″]