fbpx
Scienza e Tecnologia
Like

Pono, il lettore musicale in alta definizione che sfida Apple

12 gennaio 2015
872 Visualizzazioni
0 Commenti
3 minutes read
Pono, il lettore musicale in alta definizione che sfida Apple

Nonostante tutti gli sforzi messi in atto da intelligence e polizie postali varie per porre fine alla diffusione non autorizzata di contenuti protetti da copyright, il “mercato” relativo a torrents, Muli e donwload diretti continua a proliferare allegramente, portando ogni giorno migliaia di gygabite di musica illegale nelle case dei numerosi avventori delle navi pirata virtuali.

L’unico problema in tutto questo raggiro quotidiano di leggi e controlli, è rappresentato da una qualità media dei contenuti audio spesso prossima all’infamia, basata sulla diffusione di mp3 tagliati con l’accetta, destinati poi ai nostri lettori portatili e alle nostre autoradio, con grave danno arrecato alle nostre orecchie e alla nostra sensibilità musicale.

Con l’intento di arginare il fenomeno, andando a sradicarne la base, nasce in questi giorni il lettore musicale “Pono” che si ripromette di riprodurre contenuti audio e brani musicali in alta fedeltà, eliminando le imperfezioni connesse con il sistema di compressione Mp3 e ponendosi come incentivo per l’acquisto di musica “originale”, sia essa in digitale o mediante il ricorso a supporti tradizionali.

Poter riprodurre, infatti, un brano musicale senza la consueta dispersione di onde sonore, significa fornire una valida motivazione all’acquisto di tutti quei formati audio (Apple Lossless, Flac; Wma) che difficilmente risultano reperibili in modo illegale e che, una volta effettuato l’acquisto, non rimarrebbero più confinati alla semplice sfera dell’ascolto domestico, come invece accade in base alla intrinseca incapacità della maggior parte dei lettori Mp3 presenti in commercio di trasferire la medesima qualità in versione mobile o “da viaggio”.

A differenza dell’avveniristico walkman tecnologico ideato da Sony (vedi articolo), per acquistare Pono non occorrerà aprire un’ipoteca sulla prima casa o rinunciare all’istruzione dei propri figli, dal momento che il dispositivo sarà messo in vendita ad una cifra cifra, più che abbordabile, pari a 299 dollari, poco meno di un iPod di ultima generazione.

Pono, il cui lancio è stato affidato al testimonial d’eccezione Neil Young, sfrutta un’estetica decisamente minimalista (simile a quella del compianto iPod classic) per porre l’accento sulla sua funzionalità e rinuncia a tutti quegli optionals che avrebbero reso il dispositivo molto più caro e meno accessibile agli occhi di coloro che sono in cerca di uno strumento tanto semplice quanto efficace per gli scopi preposti.

Chiunque fosse interessato al lettore musicale in alta fedeltà potrà ordinarlo dal sito ponomusic.force.com e aggiudicarsi così un dispositivo che mira a mutare gli standard dell’intera catena relativa alla diffusione musciale online, andando a minare il ricorso continuo a quei torrents, Muli e download diretti tanto agevoli, quanto spesso sgradevoli all’ascolto.

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi sapere di più clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi