Pet's Amore
Like

Animali domestici, in arrivo il centralino per il pronto soccorso

12 ottobre 2015
892 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
Animali domestici, in arrivo il centralino per il pronto soccorso

Esattamente come accade per gli esseri umani, agli animali domestici può capitare di riportare incidenti in grado di alterare il loro stato di salute nell’arco di pochi minuti e persino di rivelarsi fatali in caso di mancato soccorso o di attesa protratta oltre i termini di sicurezza.

Dato che cani, gatti e conigli rappresentano ormai un aspetto della nostra vita irrinunciabile e che si è finalmente giunti ad attribuire ai simpatici animaletti uno status quasi umano, ne consegue la necessità di applicare ai nostri fedeli compagni di vita le medesime premure che adotteremmo verso noi stessi e di poter consentire interventi celeri e in grado di risparmiare vite, messe inutilmente a rischio dall’assenza di un presidio sanitario di riferimento.

Con l’intento di dar vita ad una sorta di pronto soccorso telefonico attivo 24 ore su 24, la Regione Toscana ha recentemente disposto l’istituzione di un centralino finalizzato alla risoluzione delle emergenze a quattro zampe, dal quale sarà possibile richiedere un diretto intervento veterinario in caso ci si trovi ad assiste ad un incidente stradale con un animale come vittima o ad altre forme di emergenze che rischiano di mettere a rischio la vita degli animali.

Chiunque si troverà ad essere testimone di un investimento ai danni di un animale intento a scorrazzare in libertà potrà dunque rivolgersi al numero verde di riferimento, segnalare la sua esatta posizione alle autorità veterinarie e fare in modo che un presidio sanitario giunga in loco per trasportare l’animale ferito all’interno della struttura di riferimento in attesa di cure.

La sperimentazione indetta dalla Regione Toscana dovrebbe prendere vita nel corso dei prossimi giorni (il numero non è ancora stato reso noto) dall’area metropolitana di Firenze, per poi estendersi gradualmente all’intero territorio regionale e magari alla totalità della Penisola in caso di successo dell’operazione.

Parallelamente all’abolizione di assurde restrizioni che impedivano l’accesso di cani e gatti nelle strutture sanitarie, l’iniziativa toscana rappresenta un altro passo verso lo sdoganamento di misure atte a tutelare quegli animali che ci siamo scelti come compagni di vita e che stanno finalmente giungendo alla piena acquisizione di uno status legislativo comparabile con quello umano, o quasi.

 [adrotate banner=”4″]

Altri post che ti potrebbero interessare

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi sapere di più clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi