fbpx
Intrattenimento
1

Viggo Mortensen è Captain Fantastic!

19 Ottobre 2016
1420 Visualizzazioni
0 Commenti
3 minutes read
Viggo Mortensen è Captain Fantastic!

Se tutti noi, messi a dura prova da spot, notifiche, messaggi vocali e altre inutili chincaglierie digitali, ci ritroviamo spesso a sognare una fuga al limitare del bosco, dove tutto è pace e i telefono non prende, spesso il pensiero si arresta sulla soglia delle effettive necessità e trova la sua misera risoluzione nel supporto letterario e cinematografico di tutti quei personaggi (reali o fittizi) che hanno deciso davvero di mandare al diavolo a società turbo-capitalista e tutte le sue necessità immaginarie.

Ultimo in ordine cronologico di una lunghissima serie, Ben Cash è un normale cittadino americano che ha deciso di isolarsi dalla civiltà e di dare vita ad un’allegra famigliola confinata in prossimità delle foreste del pacifico Nord Occidentale, trascorrendo le sue giornate in attività all’aria aperta e norme disciplinari impartite alla prole (dai nomi palesemente inventati), con l’intento di preservare le giovani menti dalle nefaste influenze del capitalismo e di un consumismo che trova ormai nella novità e non nella qualità dei suoi prodotti la radice ultima per spingere il fruitore all’acquisto o alla sostituzione di un dispositivo perfettamente funzionante.

captainfantastic_emergeilfuturo

Attesa nelle sale cinematografiche italiane per il 6 dicembre prossimo, la brillante commedia Captain Fantastic vede Viggo Mortensen alle prese con un ruolo insolitamente divertente e distante da quei caratteri cupi che hanno contraddistinto la sua carriera, a partire dalla trilogia del Signore degli Anelli per poi evolvere nei numerosi ruoli impostigli dalla veste di attore feticcio di David Cronenberg, visionario regista il cui rapporto con commedia e ironia si limita a qualche sporadico e circostanziale saluto di tanto in tanto.

In attesa che Captain Fantastic giunga nelle sale, Mortensesn ha potuto presenziare alla super anteprima della pellicola presentata alla festa del Cinema di Roma, da dove ha dichiarato di essersi trovato a suo agio con l’inedito ruolo e confidato ai cronisti dell’HuffPost di considerare Captain Fantastic alla stregua di uno dei film dotati di maggiore qualità tra quelli in cui ha recitato e quello in grado di porre allo spettatore il maggior numero di interrogativi in merito a concetti di “giusto” e sbagliato”(tanto per semplificare all’eccesso).

Aspettando dunque di poter vedere Captain Fantastic tra poco più di un mese, la pellicola incontrerà sicuramente il favore di tutti coloro che sognano una fuga in grande stile dal mondo, in corrispondenza del millesimo messaggio ricevuto durante la giornata e che finiscono mestamente per rispondere alla chat ricevuta confinando la loro ribellione alle pagine di un libro o alle sequenze di un film.

 

[adrotate banner=”13″]