fbpx
Salute e Benessere
Like

Ecco il gelato ai semi di canapa dedicato a Bob Marley

29 Dicembre 2015
1239 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
Ecco il gelato ai semi di canapa dedicato a Bob Marley

Se la più antica delle tradizione culinarie italiane impone che si consumi ogni Capodanno un piatto di lenticchie, sotto falsa promessa di vederle trasformare in moneta sonante, i responsabili dell’associazione Canapa Ligure hanno deciso di rompere un po’ gli schemi, ideando proprio per fine anno un particolare gelato ai semi di canapa.

Frutto dei laboratori dell’associazione che si occupa di divulgare informazioni relative alle proprietà nutritive e ai benefici dei semi di canapa, il verdissimo gelato prende il nome di Bob Marley, in onore all’arcinoto musicista reggae, e promette effetti miracolosi sull’organismo umano, nel cui novero non sono ovviamente compresi effetti di tipo stupefacente, per la somma tristezza di coloro che già pregustavano scorpacciate del mirabolante alimento.

Il particolare gelato è infatti ottenuto a partire da semi di canapa decorticati (privi cioè del loro principio attivo) e basa la sua pretesa di unicità sui principi nutritivi presenti nella canapa, alimento ricco di acidi grassi insaturi di tipo omega-3, di proteine nobili, sali minerali e vitamine in grado di trasformare il prodotto in un mix di antiossidanti funzionale a contrastare segni di invecchiamento ed accumulo di grassi saturi e colesterolo nel sangue.

Pur non trovandosi ad essere una novità assoluta nel panorama italiano, dato che a Messina è stato tentato con successo un esperimento analogo, il gelato alla canapa rappresenta un’ottima intuizione, in grado di impiegare i controversi semi per scopi che esulano dai loro classici effetti collaterali e da quella dipendenza psico-fisica che ne rende al momento impossibile la distribuzione per scopi ricreativi.

Disponibile proprio in occasione del 31 dicembre, il gelato ai semi di canapa potrà venire assaggiato da tutti coloro che si trovano a bazzicare per le vie di Alassio in attesa che il 2015 volga al termine, magari anche solo per rinfrescare un po’ la gola a seguito dell’immancabile, quanto infruttuosa, scorpacciata di lenticchie fumanti.

[adrotate banner=”3″]