fbpx
Salute e Benessere
1

In arrivo un farmaco unico contro le infezioni virali più pericolose

29 Aprile 2016
1763 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
In arrivo un farmaco unico contro le infezioni virali più pericolose

Data la differente natura dei microrganismi che possono attaccare il nostro corpo, la ricerca medica si è da sempre concentrata su soluzioni a specifiche infezioni e specifiche problematiche, senza mai prendere in considerazione l’apparentemente strampalata ipotesi che possa esistere un minimo comun denominatore tra i principali virus, tale da consentire una strategia terapeutica unificata per differenti infezioni virali.

Una recente ricerca condotta dall’Università di Siena in collaborazione con il Cnr ha invece tentato di percorrere il sentiero meno percorso della ricerca, analizzando gli effetti su una particolare proteina esercitati dalle infezioni virali più gravi e giungendo alla messa a punto di una nuova categoria farmaceutica che si propone di combattere tanto il virus Hiv, quanto quello di tipo Hcv che provoca l’epatite C.

virusterapia_emergeilfuturo

Apparentemente distinte tra loro, le due patologie virali sarebbero infatti accomunate dalla possibilità di intervenire contro la loro evoluzione andando ad inibire una particolare proteina, denominata DDX3, che viene impiegata da entrambi i virus per mutare e replicarsi.

Privo di qualunque effetto collaterale di sorta, il farmaco “unico” riuscirebbe inoltre a risultare efficace anche contro altre tipologie di infezioni virali, andando a contrastare la febbre Dengue e persino quel virus Zika che sta facendo impazzire l’America Latina in virtù della sua supposta capacità di provocare la microcefalia infantile in caso colpisca le donne in stato interessante.

Obiettivo dichiarato della ricerca tutta italiana è quello di giungere nel giro di pochi anni all’ideazione di categorie farmaceutiche in grado di comprendere il maggior numero di patologie virali e di intervenire su patologie solo apparentemente distinte, grazie ad una geniale intuizione che sarebbe apparsa come completamente strampalata fino a poco tempo fa.

 

[adrotate banner=”5″]

Commenti disabilitati