fbpx
Salute e Benessere
Like

La carenza di vitamina D può causare il diabete

26 Febbraio 2015
1185 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
La carenza di vitamina D può causare il diabete

Per quanto l’esposizione massiccia ai suoi raggi faccia più male che bene e possa alla lunga giocare brutti scherzi alla nostra fragilissima epidermide, il Sole continua a ricoprire un ruolo fondamentale nel processo di acquisizione di un benessere psico-fisico duraturo e la sua assenza continua a riverberarsi nell’insorgenza di patologie dalla difficile soluzione.

Senza voler in questa sede riaprire il dibattito relativo a tutte le patologie di tipo neurologico, osseo e metaboliche associate alla carenza di luce solare, ci limitiamo ad accogliere con un pizzico di sollievo una recente ricerca condotta dall’Università di Malaga che parrebbe attestare come una carenza strutturale di vitamina D possa giocare un ruolo di rilievo nel processo metabolico che conduce al diabete.

Premesso che la sopracitata soddisfazione riguarda l’importante tassello conoscitivo aggiunto dallo studio in questione e non un fremito di gioia per il nesso causale individuato, gli studiosi spagnoli hanno infatti scoperto come gli alti livelli di glucosio che originano la cosiddetta sindrome “pre-diabete” siano generalmenteassociati a carenze patologiche di vitamina D, lasciando intendere che tra i due fattori esista un rapporto che va ben oltre la mera coincidenza.

Stando a quanto sostiene la ricerca pubblicata sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, la vitamina D svolgerebbe un’azione fino ad ora imprevista, riuscendo a tenere sotto controllo i tassi glicemici che provocano l’insorgenza del diabete, attraverso uno schema che prevede una crescita esponenziale del glucosio inversamente proporzionale a quella dei livelli di calcitriolo (cioè, la forma attiva della vitamina d) nel sangue dei 148 partecipanti allo studio spagnolo.

Ricordando rapidamente che affinché la Vitamina D svolga la sua azione benefica all’interno dell’organismo umano è necessario un duplice processo di idrossilazione, simile alla fotosintesi clorofilliana, che può avere luogo solo a partire dall’esposizione alla luce solare, raccomandiamo dunque (come se ce ne fosse bisogno) una sapiente e moderata partecipazione alla gioie offerte dal Sole, il cui è effetto può scongiurare l’insorgenza di gravi patologie; vampirismo logicamente incluso.

[adrotate banner=”5″]