fbpx
Salute e Benessere
1

Tumore alla prostata asportato grazie ad un’unica incisione

29 Dicembre 2015
1167 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
Tumore alla prostata asportato grazie ad un’unica incisione

Oltre ad essere una delle più subdole e perniciose forme tumorali appannaggio dell’universo maschile, iltumore alla prostata comporta spesso la necessità di intervenire per via chirurgica in modo piuttosto invasivo, data la particolare ubicazione della ghiandola, non esattamente a portata di bisturi.

In un universo medico che si è prefisso lo scopo di ridurre l’impatto delle operazioni oncologiche e il loro coefficiente di invasività, i medici dell’ospedale San Raffaele Turro di Milano sono riusciti a realizzare un piccolo capolavoro, andando ad asportare una massa tumorale localizzata alla prostata mediante un’unica incisione effettuata in sede periombelicale.

Grazie all’ausilio offerto dall’avveniristica tecnologia presente nelle braccia meccaniche del robot-chirurgo Da Vinci, l’equipe di medici capitanata dal professor Franco Gaboardi è infatti riuscita ad intervenire sul tumore facendo penetrare dalla zona dell’ombelico una piccola sonda, in grado di asportare prostata, linfonodi e di richiudere infine il tutto, andando a ricucire la vescica lacerata durante il passaggio.

Oltre all’evidente vantaggio in termini di estetica post-operatoria, la tecnica sperimentata al San Raffaele possiede il vantaggio di consentire tempi di degenza nettamente accorciati, data la possibilità di attendere lacicatrizzazione di un’unica ferita, anziché di quel complesso insieme di tagli e suture che da sempre contraddistinguono interventi così delicati e invasivi.

Con la speranza che la tecnologia giunga sempre più spesso in soccorso delle mani dei chirurghi e che l’intervento milanese non sia che il primo di una lunga serie, non resta che attendere ulteriori sviluppi della chirurgia oncologica, in grado di ridurre il dolore, laddove preoccupazione e ansia la fanno già da padrone, soprattutto in caso di forme cancerose subdole e perniciose, come quella localizzata alla prostata.

[adrotate banner=”6″]