fbpx
Scienza e Tecnologia
2

Ecco Deseat.me, il sito che ci cancella dal Web

29 Novembre 2016
1149 Visualizzazioni
0 Commenti
3 minutes read
Ecco Deseat.me, il sito che ci cancella dal Web

Se il film cult Fight Club aveva ampiamente previsto che saremmo presto diventati tutti schiavi delle cose che possediamo e di una finta di idea di lusso votata al superfluo, nemmeno la fervida immaginazione di Chuck Palanhiuk e di David Fincher erano riuscite prevedere l’avvento di un’era in cui, a fianco della sudditanza per smartphone e consimili, si sarebbe instaurata una forma di dipendenza dalla nostra stessa presenza online e da quelle decine di account che quotidianamente apriamo senza avere poi il coraggio o la capacità di chiudere in modo definitivo, per paura di perderci chissà quale aggiornamento di vitale importanza.

In caso abbiate raggiunto un punto di saturazione assoluta verso la sovraesposizione virtuale a bisogni fasulli, il sito Diseat.me rappresenta esattamente quello che far per voi, essendo stato esplicitamente creato per rimuovere ogni nostro account presente in Rete, mondare la nostra casella e-mail dalle promozioni relative a oggetti e servizi che tanto non compreremo e per restituirci il brivido di vivere un’esistenza un po’ più libera e reale meno vincolata a forum, chat e all’opinione espressa da illustri sconosciuti.

deseatme_emergeilfuturo

Al momento fruibile solo tramite account Google associati a Gmail, Deseat.me è il frutto di un progetto messo in campo da due informatici svedesi, Wille Dahlbo e Linus Unnebäck e risulta piuttosto accessibile e intuitivo, dato che è sufficiente effettuare il log in dal sopracitato account di Google per permettere al sito di trovare in modo autonomo tutti gli account aperti a nostro nome disseminati per la Rete e di proporci una lista dalla quale sarà sufficiente spuntare le voci desiderate per assistere alla piena cancellazione dei profili inutili o indesiderati.

Una volta entrati nel sito ed effettuato l’acceso, Deseat.me riesce infatti a mettere in atto una sorta di ricerca totalizzante, andando ad incrociare i dati ricavati dal nostro indirizzo mail, dal nostro nominativo e dai contenuti presenti nella casella di posta elettronica (alla quale il domino chiede di poter accedere) per rintracciare ogni sito presente su internet nel quale è stato fatto registrare un accesso a nostro nome, semplificando così la ricerca degli account inutili ed offrendoci un quadro esaustivo della nostra presenza online.

Accompagnato dalla dicitura emblematica “ripulisci al tua esistenza” (con tanto di lettera “e” modulata sui caratteri di Explorer-Edge) Deseat.me rappresenta dunque un ottimo strumento a disposizione di tutti coloro che hanno deciso di inondare il Web della loro presenza, magari presi da iniziale euforia, e che si sono po trovati a rimpiangere quella schiavitù in base alla quale gli account che possediamo finiscono per possederci.

 

[adrotate banner=”4″]