fbpx
Intrattenimento
1

Prince e la complessa questione della sua eredità

28 Aprile 2016
1417 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
Prince e la complessa questione della sua eredità

Fatta eccezione per un ristretto novero di persone sempre previdenti e preoccupate per un loro eventuale trapasso, generalmente chi viene mancare nel fiore degli anni non lascia una traccia scritta delle sue volontà testamentarie, magari per non sollecitare troppo l’idea della prematura dipartita o perché considera l’eventualità quasi impossibile.

A pochi giorni dalla scomparsa del compianto Prince accade così che l’artista lasci le sue spoglie terrene portando con sé il suo carico di genialità, ma lasciando in questo mondo i suoi averi, senza che una minima disposizione in merito ne abbia accompagnato il trapasso, molto probabilmente provocato da un abuso reiterato di oppiacei.

princesorella_emergeilfuturo

In assenza di coniuge e di prole, l’immenso patrimonio lasciato da Prince, stimato nella misura di circa 27 milioni di dollari complessivi dovrebbe dunque passare nelle mani dell’unica erede vivente, vale a dire la sorella Tyka Nelson, la quale ha prontamente chiesto la nomina di un amministratore in grado di tutelarla nel percorso di acquisizione e oltre.

Se le proprietà fisiche del cantante rappresentano infatti una fortuna piuttosto ingente, saranno le royalties provenienti dall’esecuzione dei suoi brani a costituire la vera fronte di introiti costante per l’erede e la sola possibilità che qualcuno possa indebitamente sottrarle i diritti d’autore ha fatto scattare un campanello d’allarme nella sorella.

Lasciti ed eredità a parte, la vicenda legata alla scomparsa di Prince appare ancora tutta da chiarire e densa di incognite, anche se l’unica cosa sicura è che l’artista considerasse l’eventualità quasi impossibile, data la sua volontà di non lasciare traccia scritta di quanto sarebbe avvenuto subito dopo.

 

[adrotate banner=”3″]

Commenti disabilitati