fbpx
Motori
Like

Restaurata la storica Lamobrghini Miura Sv

14 Marzo 2016
1310 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
Restaurata la storica Lamobrghini Miura Sv

In palese polemica con Ferrari, Ferruccio Lamborghini è forse l’unico industriale italiano ad aver dato vita ad una produzione di vetture di lusso in grado di differire profondamente dai gioiellini prodotti dal Cavallino e di conferire al made in Italy automobilistico un senso di aggressività e di propensione per la velocità ignoto alle sinuose e voluttuose forme concepite dai designer concorrenti.

A 50 anni esatti dallo storico prototipo della Miura Sv, capostipite delle supercar di Sant’Agata e precursore delle varie Countach, Murcielago e Avntador, in casa Lamborghini hanno deciso di restaurare il progetto originario e di dare nuova vita a quell’embrionale Miura verde, vagamente ispirata alla tradizione inglese, trasformandola nell’ospite d’onore al Salone di Amlie Island, conclusosi il 13 marzo scorso.

miurarestauratapolostorico

Grazie all’intervento del Polo Storico Lamborghini è stato infatti possibile operare un particolare restauro sul primordiale esemplare pre-produzione della Miura e andare ad innestare una componentistica nuova, successivamente adottata dalle omologhe di serie, dando vita ad una sorta di sogno ad occhi aperti che ha mostrato al mondo, con cinquant’anni di ritardo, come sarebbe stata la Miura in caso si fosse insistito sul progetto SV (Super Veloce) che aveva prodotto la sua nascita.

Perfetta in ogni dettaglio estetico e funzionale, la Miura tornata a nuova vita è riuscita a catalizzare l’attenzione di un pubblico americano sempre più alla ricerca di un’estetica retrò e sempre più attratto dal fascino del made in Italy, persino in quella strana declinazione offerta da Ferruccio Lamborghini, unico ad avere il coraggio di rompere gli antichi clichè delle forme sinuose per far mostrare i muscoli alle sue automobili.

 

[adrotate banner=”4″]