fbpx
Salute e Benessere
Like

Acne: troppa vitamina B12 tra le possibili cause

30 Giugno 2015
1103 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
Acne: troppa vitamina B12 tra le possibili cause

Tutti coloro che hanno avuto la fortuna di sopravvivere indenni all’adolescenza, probabilmente ricordano con terrore l’infinita serie di sacrifici alimentari messi in campo per impedire che il nostro volto si trasformasse in una versione miniaturizzata nella superficie del pianeta Marte o nel ritratto di una pizza margherita, in scala decisamente meno ridotta.

Un po’ come accade ogniqualvolta i nostri sacrifici si trovino ad essere poco apprezzati, o addirittura inutili, il senso di sgomento è destinato a riaffiorare in questi giorni, a causa di una ricerca condotta dall’Università della California di Los Angeles che pare attestare quanto cioccolato, patatine e tutto il “trash food” tanto amato dai più giovani potrebbero non trovarsi in diretta correlazione con lo sviluppo del fenomeno dermatologico definito come acne adolescenziale.

Secondo i ricercatori americani, a scatenare l’esplosione degli antiestetici crateri potrebbe infatti essere un eccesso di vitamina B12 tale da nutrire l’agente patogeno noto come cobalamina, la cui azione protratta sulla cute si traduce inevitabilmente nella comparsa della temutissima Propionibacterium acnes.

Tramite un esperimento condotto su dieci volontari, i ricercatori californiani hanno infatti notato come unasovraesposizione a ingenti quantità di vitamina B12 stimolasse l’attività della cobalamina, liberata dai suoi naturali vincoli dall’abbondanza della vitamina e portata a produrre enormi quantitativi di profirina,molecola responsabile dell’infiammazione dei tessuti che rappresenta il terreno fertile per l’insorgenza dell’acne.

In caso la ricerca pubblicata su Science Translational Medicine dovesse trovare ulteriori conferme, ne conseguirebbe che i maggiori rischi per i giovani di età compresa tra i 14 e i 18 anni deriverebbero da un’eccessiva assunzione di alimenti ricchi di vitamina B12 (come carne, uova, pesce e latticini), il che non si traduce logicamente in un lasciapassare per le abbuffate di cioccolato e cibo spazzatura: in fondo, se siamo tutti sopravvissuti alla nostra travagliata adolescenza lo dobbiamo anche ai sacrifici che siamo riusciti ad imporci e alla loro rinnovata utilità.

[adrotate banner=”7″]