fbpx
Salute e Benessere
1

Aspirina, ritirati lotti per problemi di imballaggio

13 Febbraio 2017
1595 Visualizzazioni
0 Commenti
3 minutes read
Aspirina, ritirati lotti per problemi di imballaggio

A fronte di un numero ormai fuori controllo di siti che inneggiano al complotto sanitario e che prevedono i farmaci in commercio composti da veleni e totalmente in insicuri, la realtà dei fatti narra invece una storia ben differente, in cui ogni singolo medicinale presente nelle nostre farmacie è stato testato a più riprese, ha ottenuto il via libera da numerose autorità di settore ed è infine stato sottoposto ad ulteriori meticolosi controlli volti ad accertare che l’intero processo produttivo si sia svolto secondo i parametri ineludibili fissati dalle autorità competenti.

La meticolosità con cui i farmaci vengono trattati e controllati, con l’intento di tutelare la salute del consumatore, si traduce nel frequente ritiro preventivo di alcuni lotti, che, seppur privi di reali pericoli per la salute umana e totalmente assolti dall’aver provocato effetti collaterali imprevisti di sorta, risultano non conformi ai suddetti standard e necessitano quindi di un rapido ritorno in azienda per un ulteriore check up.

aspirinaritirata_emergeilfuturo

Dopo il recente caso che visto protagonisti, loro malgrado, alcuni lotti di paracetamolo, è ora la volta della popolare Aspirina, che ha assistito al ritiro dal commercio di alcuni esemplari a causa di alcuni difetti di imballaggio che avrebbero potuto interferire con la normale conservazione del principio attivo ed invalidarne la sua efficacia, dal momento che ogni molecola presente nei medicinali conserva la sua attività solo in presenza delle condizioni ambientali riportate sul foglietto illustrativo e perde efficacia qualora venga esposta temperature troppo alte o ad un contatto troppo frequente con l’aria.

Nel dettaglio, i lotti ritirati sono: 004763405 Aspirina 500 mg granulato x 10 bustine BTT1BKK feb-18; 004763405 Aspirina 500 mg granulato x 10 bustine BTT1AGN gen-18; 004763405 Aspirina 500 mg granulato x 10 bustine BTT1BL5 gen-18; 004763405 Aspirina 500 mg granulato x 10 bustine BTT1CPS lug-18; 04763544 Aspirina 500 mg granulato x 20 bustine BTT185R gen-18 e chiunque si trovi in possesso di una delle confezioni in questione è dunque invitato a restituirla presso l’esercizio dove l’aveva acquistata e ricevere in cambio una nuova confezione “integra”.

Per quanto l’Aifa sottolinei, come riportato dal Messaggero, l’assoluta assenza di effetti collaterali o di casi clinici associati al consumo dei sopracitati lotti, la massima autorità farmaceutica italiana ha dunque preferito disporne il ritiro, nel pieno rispetto di quelle meticolose modalità di diffusione che regolano l’universo dei farmaci; ben lontani dall’apparire velenosi o insicuri come la controinformazione vorrebbe sovente far credere.

 

[adrotate banner=”4″]