fbpx
Salute e Benessere
Like

In arrivo un super dolcificante privo di calorie, addio allo zucchero?

23 Aprile 2015
1050 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
In arrivo un super dolcificante privo di calorie, addio allo zucchero?

Considerato alla stregua di un autentico veleno dalle numerose esagerazioni e stranezze del mondo di Internet, il bianchissimo zucchero alimentare, frutto di varie raffinazioni industriali, si trova in questi anni a soffrire di una crisi senza precedenti, legata alla guerra aperta dichiaratagli dall’Oms e all’avvento sui mercati di soluzioni forse meno gustose, ma sicuramente meno caloriche, Stevia in primis.

Con l’intento di sferrare il colpo di grazia al moribondo zucchero e di suonare un requiem definitivo ai dolcificanti industriali, un gruppo di ricercatori facenti capo all’Università di Napoli ha recentemente dato vita ad un dolcificante completamente biologico e privo di calorie che promette un livello di dolcezza enormemente superiore a quella del tradizionale saccarosio.

Facendo ricorso ai più evoluti meccanismi delle biotecnologie, gli studiosi italiani sono infatti riusciti adideare un super dolcificante che sfrutta una componente proteica contenuta in una pianta africana per generare una sensazione di dolcezza di tremila volte superiore a quella prodotta mediante l’impiego del comune zucchero industriale, senza che per altro all’aumento di gusto corrisponda quella lievitazione del girovita che spesso accompagna l’ingestione di dolci e consimili.

La pianta in questione prende il nome di Monellina e deve il suo nome non alla capacità di mettere in atto scherzi puerili, ma al Monell Chemical Senses Center di Philadelphia, istituto di ricerca che poco più di mezzo secolo fa scoprì l’esistenza dell’arbusto e delle sue infinite virtù, senza che tuttavia le proprietà alimentari della pianta venissero mai tradotte in effettive soluzioni destinate alle nostre tavole.

Con l’intento di perfezionare il loro dolcificante, attualmente ancora in stato embrionale, i ricercatori di Napoli hanno dato vita ad un start-up denominata “iSweetch”, il cui fine ultimo è quello di operare una gigantesca riconversione industriale condita dall’abbandono dello zucchero in favore del loro innovativo prodotto.

Al momento non è ancora dato di sapere se la gigantesca operazione produrrà esiti tangibili, né quando il super dolcificante sarà effettivamente in commercio, ma da più parti si ritiene che le campane a morto abbiano già iniziato a suonare per il povero zucchero, stretto nella morsa di invenzioni, guerre sanitarie aperte ed esagerazioni sul Web.

[adrotate banner=”6″]