fbpx
Salute e Benessere
Like

Mani: come igienizzarle correttamente per mantenerci in buona salute

25 Febbraio 2020
663 Visualizzazioni
0 Commenti
3 minutes read
Mani: come igienizzarle correttamente per mantenerci in buona salute

Le mani sono la parte del corpo più soggetta a germi: toccando una molteplicità di superfici con le quali sono venute a contatto altre persone, il rischio che germi patogeni si annidino sulla nostra pelle è alto. Sono questi i responsabili di molte malattie come influenza, raffreddore e dell’insorgere di molte infezioni. Un semplice gesto come quello di lavarci le mani è uno strumento di ottima prevenzione per la nostra salute.

Quando lavare le mani

Un semplice gesto come quello di lavarci le mani è uno strumento di ottima prevenzione per la nostra salute. Vediamo i consigli per un’igiene accurata.

Le mani vanno lavate in particolari momenti, come ci informa il Ministero della Salute.

Prima di:

  • mangiare
  • somministrare farmaci
  • medicare una ferita
  • applicare o rimuovere le lenti a contatto
  • cambiare un pannolino
  • toccare un malato

Dopo:

  • aver tossito
  • contatti con persone malate
  • contatti con animali
  • essere andati in bagno
  • aver toccato cibo crudo, come pollo, pesce, uova
  • aver toccato la spazzatura
  • essere saliti su mezzi di trasporto
  • essere stati in luoghi affollati

Come lavarsi le mani

Il lavaggio delle mani è necessario per rimuovere eventuali batteri. Ma non basta posizionarle semplicemente sotto l’acqua corrente. Per essere efficace occorre eseguire delle semplici regole:

  • utilizzare il sapone liquido al posto della saponetta perchè non è esposto all’aria e quindi non permette ai germi di proliferare
  • utilizzare saponi neutri privi di profumazioni per evitare aggressioni e allergie alla cute
  • se avete terminato il sapone oppure volete affidarvi alla natura delle valide alternative sono: farina di ceci, farina d‘avena, limone, dentifricio, bicarbonato. Basta semplicemente riempire un cucchiaino con uno di questi prodotti leggermente inumiditi con acqua e strofinarli sulle mani
  • il sapone va applicato su ambo i palmi, strofinato sul dorso, tra le dita e sotto le unghie per 40-60 secondi
  • risciacquare abbondantemente con acqua calda
  • asciugare con asciugamano personale pulito o se, in luoghi pubblici, preferire il dispositivo ad aria calda
  • richiudere il rubinetto con una salvietta monouso senza toccarlo con le mani appena lavate
  • applicare una crema idratante per prevenire le irritazioni, in caso di lavaggi prolungati
  • in assenza di acqua ricorrere a gel igienizzanti che vanno utilizzati su mani asciutte, facendo attenzione che usi frequenti provocano secchezza

Idratazione quotidiana

Le mani vanno idratate in profondità per renderla più resistente ed elastica ed essere in grado di auto proteggersi dalle offese ambientali. Per questo si consiglia un uso quotidiano della SuperCrema, un olio cremoso a base di miele biologico ed olio extravergine d’oliva: ricca di vitamina A, vitamina B, vitamina E la SuperCrema nutre la cute in profondità prevenendo irritazioni, secchezza, screpolature e rendendo la pelle liscia e levigata mantenendo la sua naturale umidità.

Fonte: cosmobenessere.com