fbpx
Scienza e Tecnologia
1

Essential Phone, ecco il nuovo smartphone creato da Andy Rubin

31 Maggio 2017
1709 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
Essential Phone, ecco il nuovo smartphone creato da Andy Rubin

Prima di scomparire sotto i colpi di un sistema operativo divenuto ingestibile, dell’assoluta incapacità di progettare la componente hardware (inizialmente creata da Nokia) e di telefoni pieni di bug, Microsoft aveva messo in cantiere l’idea di riuscire a realizzare il primo telefono modulare al mondo, composto da blocchi scomponibili in grado di funzionare in modalità distinta, oppure uniti in un unico smartphone.

Nonostante il suicidio di Windows Phone, pare che l’idea non fosse poi tanto male, visto che lo storico ideatore di Android, Andy Rubin, ha presentato al mondo qualcosa di sostanzialmente simile, anche se molto meno macchinoso e complesso dei bizzarri concept partoriti da Microsoft.

andy rubin

Essential Phone si presenta infatti come un normalissimo smartphone di fascia alta, al quale possono venire tuttavia aggiunti e rimossi dei moduli finalizzati ad ampliare le sue potenzialità, facendo leva su una componente hardware aggiuntiva, sapientemente ottimizzata per adattarsi alla nuova richiesta di funzioni e impieghi.

Al momento limitate ad una telecamera aggiuntiva in grado di scattare foto a 360 gradi e ad una base per ricarica, le periferiche previste per Essential Phone potrebbero rapidamente ampliarsi, in caso del successo del progetto, e dare il “la” ad una serie di moduli da integrare al telefono a seconda della specifica necessità, sdoganando quel concetto di telefono modulare fino ad ora rimasto nel novero delle intenzioni.

Moduli a parte, Essential Phone è un raffinatissimo smartphone con scocca in titanio e ceramica, munito di ogni funzionalità possibile e immaginabile e comprensivo di caratteristiche tecniche pienamente in linea con i migliori modelli presenti sul mercato.

Munito di ampio display borderless da 5,7 pollici, efficientissime fotocamere da 13 e 8 Mpx, processore Snapdragon 835, 4 Gb di Ram e 128 Gb di capacità base di storage, Essential Phone rappresenta dunque l’ennesimo gioiellino del geniale Andy Rubin e una lezione su come si realizza uno smartphone che dalle parti di Microsoft dovrebbero studiare a fondo, in caso l’azienda di Windows decida sciaguratamente di ritentare l’avventura nel campo della telefonia mobile.

 

[adrotate banner=”4″]