fbpx
Salute e Benessere
1

Cala l’aspettativa di vita in Italia

27 Aprile 2016
1701 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
Cala l’aspettativa di vita in Italia

In una Penisola sempre più alle prese con difficili contingenze economiche e sempre più lontana dal raggiungimento della piena coesione sociale, uno dei tradizionali motivi di vanto era legato ad un’aspettativa di vita da record, seconda solo a quella del Giappone e in perenne ascesa nel corso degli ultimi decenni, senza che mai una battuta d’arresto giungesse ad infrangere il sogno della vita eterna nel Belpaese.

Giusto per rompere un po’ le uova nel paniere ad un’Italia povera, ma in salute, le recenti stime diffuse dal rapporto “Osservasalute”, redatto dall’Università Cattolica di Milano hanno evidenziato come una scarsa prevenzione generale e le assurde crociate in atto contro i vaccini si siano riverberati in un imprevisto calo dell’aspettativa di vita media degli italiani.

Aspettativavitaclo_emergeilfuturo

Dopo lunghissimi periodi di ascesa, la durata della vita media dei nostri concittadini è infatti decresciuta di circa 2 mesi per gli uomini e di 5 mesi per le donne, attestandosi alla comunque lusinghiera soglia pari, rispettivamente, a 80,3 anni e a 84,7.

Se l’aspettativa di vita, presa di per sé, è ben lontana da risultare allarmante, a preoccupare è appunto un calo che non ha precedenti fin dal Secondo Conflitto Mondiale, e il fatto che i fattori in grado di produrre l’arresto appaiono ben lontani dal trovare la loro definitiva risoluzione e l’auspicata nuova inversione di rotta conseguente.

Dato che ad influire sull’accorciamento della nostra vita media sono state patologie tranquillamente curabili mediante opera di prevenzione, come il tumore al seno, o addirittura debellabili mediante il ricorso a semplice opera vaccinale, risulta infatti evidente che il problema risulta ascrivibile molto più ad un versante socio-culturale che ad uno medico tout court e proprio per questo potenzialmente più pericoloso, data la difficoltà di estirpare cattivi comportamenti e false credenze dalla mente dei nostri connazionali.

Per ripristinare una situazione di crescita continua occorre infatti che le istituzioni si prodighino in direzione delle adeguate campagne informative, in grado di condurre in direzione di quella profilassi che può salvare la nostra durata della vita, vero orgoglio di un’Italia sempre più alle prese con sciagure economiche e scarsa coesione sociale.

 

[adrotate banner=”5″]

Commenti disabilitati