fbpx
Intrattenimento
Like

Led Zeppelin: Stairway to Heaven fu frutto di un plagio?

13 Aprile 2016
1862 Visualizzazioni
0 Commenti
2 minutes read
Led Zeppelin: Stairway to Heaven fu frutto di un plagio?

Talmente iconica da definire lo stile del gruppo anche presso coloro che tradizionalmente masticano poco rock anni’70, Stairway to Heaven e il suo celeberrimo arpeggio iniziale rischiano ora di finire divorati negli ingranaggi di una sorta di revisionismo storico che prevede il brano come frutto di un solenne plagio.

Secondo il parere di un giudice di Los Angeles, tale Gary Klausner, esisterebbero elementi sufficienti per ritenere che i Led Zeppelin abbiano copiato la canzone dal brano Taurus, inciso dal gruppo Spirit nel lontano 1968 e passato piuttosto in sordina in quanto concepito al termine dell’epopea Beatles-Rolling Sotnes con soli due anni d’anticipo sul suo arcinoto successore.

spirittaurus_emeergeilfuturoPremesso che il confronto tra la progressione di accordi iniziale delle due canzoni lascia poco spazio all’immaginazione e che gli arpeggi che aprono i due brani appaiono davvero simili, se non identici, resta ora da stabilire l’eventuale volontà del duo Page-Plant di plagiare gli Spirit, di modo da poter sancire un eventuale discrimine tra caso e dolo.

Anche ammettendo la tesi del plagio, le analogie tra i due brani si arresterebbero comunque alla celeberrima “intro”, dato che Taurus è interamente strumentale e che termina i suoi minuti e 39 secondi laddove Stairway to Heaven inizia invece ad evolvere in direzione di altri lidi musicali.

Non essendoci dato modo di conoscere le intenzioni dei Led Zepplein e la veridicità della leggenda che vede Stairway to Heaven alla stregua di un’ispirazione misticheggiante concepita in un college gallese, sarà il tribunale a sancire la presenza di un eventuale plagio ed altrettanto eventuali rimborsi, senza che la decisione presa riesca probabilmente a smuovere quell’icona divenuta ormai tanto e longeva da vivere di vita propria, al di là dei suoi autori e della sua convulsa genesi.

[adrotate banner=”7″]

 

Commenti disabilitati